Pubblicazioni Prontuario esecuzione opere pubbliche – 3ed

Prontuario esecuzione opere pubbliche – 3ed

Prontuario esecuzione opere pubbliche – 3a edizione

Richiami giuridici e soluzioni per direzione lavori, contabilità, gestione delle riserve

Edizione cartacea / Edizione e-book

*Con il pulsante “Compra” sarai reindirizzato alla tipografia del genio civile (DEI) o alla pagina di Amazon e potrai scegliere tra la versione cartacea o la versione e-book ove presente

Prontuario esecuzione opere pubbliche - terza edizione

Prefazione

La prima volta che ho messo piede in un cantiere era il 1990 (precisamente il 2 luglio) e da allora ho visto susseguirsi numerose leggi (e diversi regolamenti) in materia di appalti pubblici.

Nel corso di questi anni di intensa attività professionale (prima come tecnico di impresa poi come direttore dei lavori, CSE e RUP e – dal 2007 – quale avvocato consulente) ho potuto rendermi conto di quanto sia importante coniugare una conoscenza giuridica ad una formazione tecnica per rendere “concreti” le norme ed i regolamenti.
Il cantiere, infatti, è un mondo dinamico ed in evoluzione continua, dove ogni giorno occorre fare scelte tecniche e strategiche importanti e, a volte, decisive; scelte che possono determinare responsabilità personali a vari livelli (tecnico, civile, amministrativo, penale).
Nonostante tutto, comunque, il cantiere è un luogo che si ama, perché si vede crescere “qualcosa” giorno dopo giorno, dove i ruoli sono ben definiti ma dove l’esperienza conta più della conoscenza teorica; dove un muratore può insegnare ad un geometra o ingegnere come gestire un problema e come risolverlo.
Accade, infatti, sovente di incontrare tecnici molto preparati che, tuttavia, di fronte a scelte e valutazioni di tipo amministrativo (l’ordine di servizio si può firmare con riserva? La sospensione dei lavori quanto deve durare? La contabilità a corpo si redige come quella a misura?) non mettono in campo quelle “malizie giuridiche” opportune per evitare contenziosi o responsabilità.
Questo prontuario (alla sua seconda edizione) è nato proprio con l’intenzione di fornire un supporto agile e pratico nella gestione dell’opera pubblica a tutti gli operatori di cantiere – siano essi imprese oppure funzionari, direttore dei lavori, RUP, professionisti.
Un supporto che nasce da un’esperienza personale di oltre 30 anni nel settore degli appalti e che, si ritiene, possa fornire strumenti pratici nella vita di cantiere.

 

Rosario Scalise – avvocato di cantiere

Prefazione

I capitoli del “Prontuario esecuzione opere pubbliche”

capitolo 1-anteprima
cap 2 - la consegna dei lavori - manuale esecuzione opere pubbliche
capitolo 3-anteprima -
capitolo 4-anteprima -
capitolo 5-anteprima -
capitolo 6-anteprima -

In questo libro:

Questo Prontuario costituisce uno strumento di lavoro per tutti gli operatori del cantiere, siano essi professionisti tecnici, imprese o funzionari tecnici che operano nella Pubblica Amministrazione.

Un testo che unisce la cultura giuridica e la conoscenza di natura tecnica maturata in 30 anni dall’avvocato di cantiere Rosario Scalise e si rivela di fondamentale ausilio poiché fornisce competenze di carattere legale, tecnico e amministrativo che consentono di interpretare le disposizioni normative con l’ottica del tecnico di cantiere.

Con il consueto approccio pratico – operativo del blog da lui ispirato, e la prospettiva dell’operatore del cantiere, sono presentati modelli, diagrammi di flusso schemi ed analisi dettagliata delle principali problematiche che si presentano durante la fase esecutiva dei Lavori Pubblici offrendo una risposta operativa ai dubbi e alle domande più frequenti nella pratica professionale del cantiere.

DEI; 3 edizione ( marzo 2024)

1.1. I VERBALI E LE ATTESTAZIONI DI SOPRALLUOGO

L’art. 4 del DM 49/2018, abrogato dal DLgs 36/2023 (Codice dei Contratti Pubblici), prevedeva una serie di adempimenti “preliminari” all’avvio dei lavori e in particolare:
– l’attestazione del Direttore dei Lavori (DL) in merito alla cantierabilità delle opere (comma 1);
– l’attestazione del RUP nel caso in cui il procedimento di affidamento dell’incarico di Direttore dei Lavori non si fosse concluso per cause impreviste e imprevedibili, prima dell’avvio della procedura di scelta del contraente (comma 3).

L’art. 1 dell’Allegato II.14 (comma 2, lettere a) e b) al DLgs 36/2023 ha riproposto la previsione del citato DM 49/2018. Tuttavia, l’art. 41, comma 7, dell’Allegato I.7 al DLgs 36/2023, seppur non pienamente
coordinato con le successive disposizioni dell’Allegato II.14, prevede che:
– il rilascio dell’attestazione dello stato dei luoghi deve avvenire obbligatoriamente nella fase di verifica progettuale e non più nella sola fase antecedente la procedura di gara;
– l’attestazione sullo stato dei luoghi è quindi acquisita dal soggetto preposto alla verifica, il quale deve accertare l’avvenuto rilascio della stessa da parte del Direttore dei Lavori o del RUP, qualora il primo non sia stato ancora nominato.

Considerato, pertanto, che in sede di verifica progettuale, occorre acquisire – come precisato – l’attestazione sullo stato dei luoghi da parte del Direttore dei Lavori e che la stessa verifica (ai sensi del comma 1, dell’art. 42) “ha luogo durante lo sviluppo della progettazione”, ne consegue che la nomina del Direttore dei Lavori deve essere effettuata, necessariamente, contestualmente all’incarico di progettazione o, comunque, in una fase immediatamente successiva.

dal Cap. 1

Capitoli

Pagine

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi